F8: il futuro di Facebook è privato

By 13 Novembre 2019Social Media
facebook

Il futuro è privato: nulla di strano in questa affermazione, se non fosse che a farla è stato proprio Mark Zuckerberg, il patron di Facebook, fondatore del social network che per primo ha fatto del pubblico proprio il suo punto di forza.

Queste parole sono state il traino di F8, l’annuale conferenza che il buon Mark tiene ogni anno sul futuro della tanto amata/odiata piattaforma.

facebookCosa ci aspetta?

Nel corso dei suoi quindici anni di vita, Facebook è cambiato molto e, oltre ad essere diventato uno strumento fondamentale per la comunicazione e il marketing digitale, è diventato anche un mostro a più teste difficile da sconfiggere quando si tratta di fake news e titoli “acchiappa-like”.

Per arginare questa deriva imprevista del social (e anche a seguito dello scandalo Cambridge Analytica), Zuckerberg ha deciso di rafforzare le maglie della privacy, dando agli utenti maggiore controllo delle loro informazioni personali.

Il futuro è crittografato

L’idea è quella di trasformare Facebook da piazza pubblica – dove si conoscono virtualmente persone e dove tutti i nostri contenuti sono pubblici e visibili – a salotto privato, grazie soprattutto al ruolo di primo piano che avranno i gruppi e Messenger, due strumenti che fanno delle conversazioni private il loro punto di forza.

L’obiettivo è quello di dare all’utenza la possibilità di esprimersi liberamente in un luogo virtuale dove “potere essere veramente noi stessi”.

Questo comporterà un cambiamento dell’interfaccia, che vedrà la nascita di una sezione “Gruppi” che renderà ancora più centrale il loro ruolo e più facile la loro individuazione.

Per quanto riguarda Messenger invece, l’app sarà crittografata e totalmente stravolta non solo dal punto di vista del layout: nei prossimi mesi, infatti, sarà possibile contattare utenti Instagram e Whatsapp senza dovere nemmeno cambiare applicazione.

Novità per l’acquisto

Per quanto riguarda i brand, tre sono le principali novità per quanto riguarda la vendita e l’acquisto:

  1. Si potrà acquistare direttamente dal profilo degli influencer, e i brand dovranno così dare ancora più importanza a questi ultimi nella loro strategia;
  2. I pagamenti potranno essere effettuati via Messenger;
  3. I cataloghi prodotti potranno essere condivisi dall’azienda direttamente tramite Whatsapp.

Novità per le inserzioni

Per quanto riguarda invece il piano dell’advertising, si evolvono i modelli delle Lead Ads, fondamentali per raccogliere i contatti mail direttamente sulla piattaforma Facebook, senza dovere rimbalzare gli utenti su una landing page.

Tra le novità, sarà possibile conoscere meglio i potenziali clienti portandoli dalla lead ad a un Q&A su Messenger; sarà inoltre anche possibile programmare meeting con potenziali clienti tramite la funzione che permette di fissare gli appuntamenti, già presente in Messenger ma non nel pannello pubblicitario.

E infine…l’amore!

Per concludere con una nota più leggera, sembra che vedrà finalmente (?) la luce Facebook Dating, un’integrazione del social che segue la linea di Tinder: tramite lo strumento Secret Crush potrai selezionare un elenco di amici (le crush) che vorresti conosceere. Se anche queste persone ti avranno inserito nella loro lista, solo in quel caso verrà attivato il matching e potrete chattare. E poi, se sono rose…

Come si comunica sui Social?

SCARICA LA GUIDA GRATUITA

Author Valentina Ottoboni

More posts by Valentina Ottoboni

Leave a Reply

© 2017 manoxmano web & contents agency